Venerdì, 10 Giugno 2016
Treni storici del lago d'Iseo: il Treno dei Sapori


Si fa annunciare, il Treno dei Sapori, mentre approccia la stazione di Iseo con la sua esclusiva livrea color arancione, sapientemente disegnata.
La verità è che, a bordo dei suoi due eleganti vagoni, trascinati da una motrice d’inizio novecento, tutti i sensi sono invasi dal contrasto agrodolce dell’incontro tra antico e moderno.

DSC 0017 2Tra una degustazione e l’altra di prodotti tipici, all’insegna della freschezza e della genuinità, è possibile osservare la linea d’orizzonte che si confonde con le acque azzurre del lago d’Iseo, con i paesaggi verdi della Val Camonica o con le distese di vigneti delle colline franciacortine. Il tutto mentre gli aromi ed i sapori dei vini serviti a bordo solleticano il palato e la fantasia.
Di treni, in vita vostra, ne avrete sicuramente presi più di uno; ma il viaggio che vi garantisce il Treno dei Sapori è di tutt’altra natura. E il capolinea, come avrete intuito, è quello del piacere.

Molti sono gli itinerari offerti dal Treno dei Sapori e tutti conducono in un viaggio nel gusto unico nel suo genere che scorre sui binari della Brescia – Edolo. Ogni percorso prende avvio dalla stazione ferroviaria di Iseo e si snoda attraverso le più emozionanti località della Franciacorta, del Lago d’Iseo e della Valle Camonica.

Il punto di ritrovo è alle dieci di mattina presso la stazione ferroviaria di Iseo ed è qui che comincia l’avventura. Quasi tutti gli itinerari dedicano la prima parte della giornata alla visita della cittadina lacustre di Iseo e, a seguire, del borgo di Pisogne, custode dei preziosi affreschi del noto artista rinascimentale Girolamo Romanino. Il Treno si dirige poi verso diverse mete a seconda del percorso selezionato.


L’itinerario Classico, per esempio, fa sosta a Provaglio d’Iseo, dove è possibile visitare il Monastero di San Pietro in Lamosa e scoprire gli affascinanti panorami offerti dalle Torbiere del Sebino con i loro giochi di acqua e luce e la loro unicità naturalistica.
Il percorso Sapori Medievali prosegue invece in direzione di Villa Orlando, a Bornato, nel cuore della Franciacorta, dove è prevista una visita all’omonimo castello, peculiare connubio di stile diviso tra medioevo e rinascimento.
Il percorso Gusto Divino procede in direzione Borgonato, per la visita al Borgo Antico San Vitale; una sosta al gusto di grappa.
Il Treno dei Pitoti Camuni porta invece i suoi passeggeri a Capo di Ponte, ad ammirare da vicino le incisioni rupestri del parco di Naquane, sito patrimonio Unesco, testimonianza dell’insediamento in Valcamonica in epoche preistoriche.

 

 

11332544 780616155386565 287853015 oCaso differente è quello rappresentato dal pacchetto Lago con Gusto che, oltre al tragitto ferroviario, prevede anche una piacevole gita a bordo di un battello privato in direzione di Montisola.

Il Treno dei Sapori opera da marzo a dicembre tutte le domeniche e i giorni festivi.

Quello che offre davvero il Treno dei Sapori è un’esperienza multisensoriale a 360° che permette di guardare da una prospettiva privilegiata gli splendidi paesaggi della Franciacorta, del lago d’Iseo e della Valle Camonica, lasciandosi guidare alla scoperta del ricco patrimonio artistico, storico e culturale di questi luoghi e degustando odori e sapori della migliore enogastronomia italiana. Il Treno dei Sapori vi porta alla scoperta di saperi e sapori di un territorio pronto a stupirvi con le sue storie, tradizioni e testimonianze di epoche presenti e passate.

Il viaggio a bordo del Treno dei Sapori è un’esperienza adatta a tutte le età: una gita fuoriporta diversa dal solito, immersa nel verde e lontano dal frastuono dei centri commerciali.
Per gli amanti dell’arte e della storia, per chi vuole recuperare il tempo di gustarsi le esperienze, per chi è alla ricerca dell’originalità, senza però rinunciare alla tradizione. Un viaggio su rotaia per lasciarsi meravigliare e conquistare.

 

Progettato da Linoolmostudio - Blog curato da IGSpecialist