L’importanza di chiamarsi Enrico

Festival Onde Musicali - 10 luglio 2019

Organizzato da:

Visit Lake Iseo e Inlambertravel

Dettagli dell'offerta:

10 luglio, ore 21.15
Cantina Barone Pizzini - Via San Carlo 14, Provaglio d'Iseo

La Franciacorta ospita eccezionalmente un appuntamento imperdibile del cartellone di 'Onde Musicali'.
“L’importanza di chiamarsi Enrico”
Un concerto dal fascino indiscusso, che vedrà affiancarsi tre appassionati professionisti del panorama jazzistico italiano: Enrico Intra, Enrico Pieranunzi ed Enrico Rava.
Evento in collaborazione con 'Iseo Jazz'.

La prenotazione è obbligatoria. Si chiede di presentarsi 15/20 minuti prima dell'inizio dello spettacolo.

Enrico Intra
Enrico Intra è uno dei più famosi pianisti jazz della scena europea. Nella sua lunga carriera è stato direttore d'orchestra del Festival di Sanremo e ha collaborato con alcuni fra i più grandi interpreti mondiali: Gerry Mulligan (con il quale ha inciso due dischi), Lee Konitz, Chet Baker, Milton Jackson e David Liebman fra gli altri. E’ autore di brani celeberrimi, ha sperimentato linguaggi innovativi anche attraverso contaminazioni con la musica classica, soul e persino sacra gregoriana. 
E’ il direttore dei Civici Corsi di Musica Jazz (Conservatorio) di Milano.

Enrico Pieranunzi
Pieranunzi è compositore, arrangiatore e pianista che ha collaborato con numerosi jazzisti mondiali, calcando il palcoscenico dei più più importanti festival internazionali, da Montreal a Copenaghen, da Berlino e Madrid a Tokyo, da Rio de Janeiro a Pechino. E' stato pluripremiato come miglior musicista italiano nel “Top Jazz”, annualmente indetto dalla rivista “Musica Jazz” (1989, 2003, 2008) e come miglior musicista europeo (Django d’Or, 1997).
Ha composto diverse centinaia di brani, alcuni dei quali sono ormai veri e propri standard suonati e incisi da musicisti di tutto il mondo.

Enrico Rava
Da sempre impegnato in esperienze varie e stimolanti, Enrico Rava è apparso sulla scena jazzistica a metà degli anni '60, imponendosi rapidamente come uno dei più convincenti solisti del jazz europeo.
E’ stato più volte votato miglior musicista nel referendum annuale della rivista “Musica Jazz”, risultando vincitore anche nelle categorie “miglior gruppo” e “miglior disco italiano”. Nominato “Cavaliere delle Arti e delle Lettere” dal Ministro della Cultura Francese, nel 2002 ha anche ricevuto il prestigioso “Jazzpar Prize” a Copenhagen.

Include:

Concerto e brindisi finale

Condizioni di prenotazione:

Prenotazione obbligatoria.
La conferma di prenotazione ricevuta per e-mail avrà valore di biglietto.

Politica di cancellazione:

Il biglietto è cedibile, ma non annullabile.

da 35

Prenota online questa esperienza
richiedi disponibilità al gestore

Condividi