Sentiero da Fonteno al Monte Creò



Il percorso

Nella valle di Fonteno è possibile fare gradevoli escursioni su sentieri e mulattiere che rappresentano la testimonianza di un mondo contadino che sta lentamente scomparendo e da cui è possibile ammirare un panorama meraviglioso.

Da Piazza Belvedere incamminarsi all’interno del centro storico fino a raggiungere la chiesetta cinquecentesca di San Rocco, dove si piega decisamente a sinistra, percorrendo via Fonte, che conduce alla fontana del Coren. Da qui si inizia a salire di quota, sino ad attraversare un ponte che conduce sul lato opposto della valletta. Seguendo la stradella, si risale attraverso boschi di castagni, fino a raggiungere le località Lof e Tuf, dove l’asfalto cede il posto al cemento e, poco dopo, si trasforma in sentiero. L’itinerario continua in salita nel bosco, lasciando spazio ad alcune radure dove la vista si apre sul lago d’Iseo e sulle cime del Monte Adamello. Arrivati sul crinale si abbandona il segnavia n. 568 per svoltare a sinistra sul sentiero CAI n. 701 che conduce su di un crinale via via più panoramico con vedute meravigliose su Monte Isola. la Corna Trentapassi e il Monte Guglielmo. Rivolgendo lo sguardo a sinistra invece si apre lo spettacolo delle Orobie, dalla Presolana al Pizzo Coca, fino al Monte Arera.

Come arrivare e dove parcheggiare

Fonteno è raggiungibile percorrendo la Statale 42 della Valle Cavallina fino ad Endine Gaiano dove si svolta a destra in direzione di Solto Collina. Poco prima di entrare in paese svoltare al bivio a destra e proseguire per circa 4 km fino alla piazza principale di Fonteno (Piazza Belvedere).

In alternativa per chi arriva dal Lago d’Iseo è possibile percorrere la strada litoranea SP 469 fino a Riva di Solto, da qui seguire le indicazioni per Solto Collina e poi Fonteno.

Parcheggio in Piazza Belvedere a Fonteno, oppure all’ingresso del paese in Piazza della Pace.



Credits: Testo di Valter Agliati

Prenota subito:


Affidati all'esperienza di: