Chiesa San Severino a Senzano


Nella località di Senzano, nucleo rurale posto sull’altura di Monte Isola, si trova la chiesa di San Severino, costruita nel XVIII secolo in sostituzione di un più antico edificio religioso; di esso si ha testimonianza nelle note del legato apostolico Carlo Borromeo nel 1580, in cui l’oratorio è detto piccolo e indecente con un unico altare.

L’attuale chiesa ha un accesso laterale attraverso una scalinata e sul fronte principale un pronao; non ha sagrato e si presenta come un oratorio campestre con facciata a capanna, portale con stipiti e architrave leggermente modellati in pietra di Sarnico e, sopra il pronao, una finestra rettangolare. Vi è un piccolo campanile.

L’interno è a pianta longitudinale con copertura a volta a botte poggiante su una cornice aggettante. Il presbiterio sopraelevato di forma quadrangolare, con volta a vela, ha un altare ligneo con paliotto e mensole decorati con tecnica e motivi assai rari tanto da essere un esempio unico sul Sebino. La mensa e il paliotto non sembrano coevi alla cornice seicentesca il che porta a supporre che l’attuale stato sia il frutto della ricomposizione di pezzi di diversa natura e provenienza. La cornice è formata da due colonne con capitelli corinzi a tralci d’uva che reggono la cimasa curvilinea spezzata con la scultura di Dio padre fra due angeli. All’interno si trova la tela raffigurante la Madonna con il Bambino, san Severino una Santa, opera dell’ambito di Antonio Gandino. A sinistra è collocata una statua di San Severino (secolo XX) di Vincenzo Vinatzer; nella volta gli affreschi rappresentano San Severino in gloria e, nei pennacchi, alcuni Angeli. Nella navata sono presenti Angeli e Spirito Santo, Il martirio di sant’Eurosia (invocata contro la grandine). In controfacciata vi è una cantoria in noce (secolo XVIII) con l’organo.

 

Antonio Burlotti

Iniziativa realizzata nell’ambito del bando Wonderfood & Wine di Regione Lombardia e Unioncamere Lombardia per la promozione di Sapore inLOMBARDIA

Privacy Policy | Cookie Policy • Progettato e sviluppato da Linoolmostudio Marketing Turistico