Museo d’Arte Orientale – Collezione Mazzocchi


Il Museo d’arte orientale – Collezione Mazzocchi espone le più pregevoli opere d’arte giapponese del 1800 e 1900, tra cui opere di Hokusai, Hiroshige e dei grandi maestri dell’Ukiyo-e, collezionate dalla famiglia coccagliese Mazzocchi.

Con grande coraggio per l’epoca, Pompeo Mazzocchi viaggiò per il mondo vivendo avventure epiche tra guerre, pirati e samurai.

La sua meta preferita fu il Giappone, da cui riportò più di 500 opere e oggetti, oltre al baco da seta, contribuendo così a salvare l’economia lombarda. Al figlio Cesare Mazzocchi si deve la conservazione di questo patrimonio culturale e la donazione alla comunità.

Capolavori assoluti esposti al museo sono i quaderni manga di Hokusai, una serie di stampe delle vedute del Giappone di Hiroshige e le bellissime spade da samurai e katane originali del XIX secolo.

Il Museo è aperto a tutti.

Testo e fotografie forniti dal Museo d’arte orientale – Collezione Mazzocchi 

Iniziativa realizzata nell’ambito del bando Wonderfood & Wine di Regione Lombardia e Unioncamere Lombardia per la promozione di Sapore inLOMBARDIA

Privacy Policy | Cookie PolicyPreferenze sulla privacy • Progettato e sviluppato da Linoolmostudio Marketing Turistico