Gimondibike


Il percorso

Con partenza ed arrivo nella cittadina di Iseo, la Gimondibike è sì un percorso permanente, ma anche l’evento sportivo per antonomasia del Lago d’Iseo e della Franciacorta, che ogni anno a fine settembre conta migliaia di partecipanti.

Da Via Roma ci si immette in Via Silvio Bonomelli, strada che da Iseo porta a Polaveno (7 km in salita), passando per le località di Bosine e Marus. Raggiunta un’altitudine di 576 mt s.l.m. si prosegue in discesa verso Provezze e, oltrepassando il colle san Michele, si arriva Fantecolo e Passirano. Dietro le maestose mura del castello ricetto, si imbocca una strada sterrata che introduce nella splendida zona collinare delle valli di Calino. In questo tratto di particolare suggestione si attraversano terreni coltivati, vigneti e boschi fino ad arrivare a Monterotondo dove si scorge la tappa successiva: la Madonna del Corno sopra l’abitato di Provaglio d’Iseo. La salita al Monte Cognolo costituisce il tratto più impegnativo, ma anche il più emozionante del percorso. Gettando uno sguardo a sinistra si possono, infatti, ammirare le Torbiere del Sebino in tutto il loro splendore. A questo punto la fatica è terminata e anche il percorso volge al termine con una discesa mozzafiato che conduce ad Iseo dove, dopo un breve passaggio tra le vie principali del centro, è posto il traguardo.

Come arrivare e dove parcheggiare

Da Brescia: imboccare la SP 510 e seguire le indicazioni per Lago d’Iseo/Iseo.

Da Bergamo: prendere l’autostrada A4 in direzione Venezia e uscire a Palazzolo sull’Oglio. Dal casello autostradale è necessario seguire la indicazioni per Lago d’Iseo/Iseo prima sulla SP 469 e poi sulla SP 12.

Parcheggi liberi in Via Roma a Iseo.

 


Prenota subito:


Affidati all'esperienza di: