Trekking da Zone al Monte Guglielmo


Il Percorso

Il sentiero inizia dal paese di Zone dove è possibile lasciare l’auto prima di intraprendere il percorso. Il primo tratto corrisponde a strada sterrata e si trovano le prime indicazioni per la salita al Monte Guglielmo. Il percorso prosegue sul sentiero del Bosco degli Gnomi, dove si possono ammirare sculture in legno posizionate lungo il tracciato. Proseguendo si raggiunge un bivio dove è possibile scegliere una delle due alternative 227 o 227A. Il 227A taglia nel bosco e permette di guadagnare tempo, anche se più ripido. Una volta raggiunta la malga di Casentiga, il percorso riprende su sentiero stretto ma non difficile, fino a raggiungere un’area dedicata a prato, un punto acqua e malga Palmarusso di Sotto. Proseguire lungo il sentiero fino a Pozza del Culmet e poi al Rifugio Almici. Imboccare l’ultimo tratto di sentiero fino alla vetta del Monte Guglielmo dove è presente il monumento del Redentore.

Come arrivare e dove parcheggiare

Seguire le indicazioni per il lago d’Iseo e imboccare la SP 510 con uscita a Zone. Seguire poi le indicazioni per il centro di zone, fino a raggiungere i parcheggi in prossimità del cimitero.

Info utili

Si raccomandano scarponi da trekking. Se il percorso viene svolto nei periodi invernali e c’è la presenza di neve e ghiacchio, si raccomandano ramponi e ciaspole e attrezzatura adeguata.


Prenota subito:


Affidati all'esperienza di: